14 novembre 2012

Lilli e il Vagabondo

E’ dal 1955 che fa sognare intere generazioni, con il suo romanticismo innato, la sua storia d’amore proibita (o quasi) e tutto il divertimento che riesce a regalare. Lilli e il Vagabondo è una delle storie d’amore più romantiche e commoventi di casa Disney, una di quelle narrazioni capace di entrarti nel cuore e di rimanervi per tutta la vita. Merito, questo, della presenza di tre tra i più grandi registi della fabbrica Disney, ovvero Hamilton Luske (co-regista di Pinocchio, Le Avventure di Peter Pan e Cenerentola), Wilfred Jackson (co-regista anche lui di Le Avventure di Peter Pan, Cenerentola, Alice nel Paese delle Meraviglie e molti altri) e il Maestro indiscusso Clyde Geronimi (regista principale de La Carica dei 101, La Bella Addormentata nel Bosco, Le Avventure di Peter Pan, Alice nel Paese delle Meraviglie e altri), che con una bravura incredibile riescono a mettere insieme, fotogramma dopo fotogramma, una delle storie più belle  dei primi anni della Disney.
La caratterizzazione dei personaggi è fenomenale, ogni cane ha il suo modo di abbaiare, di pensare e di ragionare, ognuno di essi ha qualcosa di diverso da dire e da trasmettere allo spettatore. Da notare inoltre la fantastica sceneggiatura che non ha pecche, piena di ritmo, coerente e divertente ogni volta che deve esserlo. L’animazione è una delle migliori mai fatte, con i fantastici giochi tra luci ed ombre e tra personaggi e sfondi (quando Biagio lotta con il ratto, per qualche breve istante, la stanza sembra scomparire, per poi ritornare, riempiendo nel momento dell'azione lo sfondo di intensi colori cromatici efficaci e suggestivi), rendendo ancora più movimentata la scena. L’umanizzazione degli animali è ormai un tema ricorrente per la Disney, ma questi erano i primi esperimenti (prima di Lilli e il Vagabondo ci sono stati solo Dumbo e Bambi) e vedere i cani in gabbia come veri galeotti che cantano la loro disperazione, oppure animali pronti a criticare altri loro simili alla prima occhiata, proprio come gli umani, mostra quanto sia stato lungo e fantasioso questo processo che oggi ci sembra assolutamente normale e quasi privo di significato, se non quello di fare divertire i bambini con panda che praticano il kung fu o camaleonti vestiti da cowboy (senza nulla togliere alle pellicole che ho appena punzecchiato, candidate ai prossimi Oscar come Miglior Film d’Animazione). Insomma, tra metafore, divertimento e amore, Lilli e il Vagabondo ci regala ben più di una scena memorabile e molto più di una canzone orecchiabile. Il film riesce a riportarci nel lontano 1955, a farci ammirare la magia che si nascondeva dietro i primi film d’animazione e a raccontarci una storia più umana che mai ambientata in un mondo canino tutto da scoprire, ricco di simbolismi, metafore e punto di riflessione per i più grandi, ma allo stesso tempo pregno di divertimento, fantasia e tanti buoni sentimenti per i più piccoli. Uno dei classici d'animazione Disney che più classico non si può, nel senso positivo del termine.




22 commenti:

  1. non mi sorprende che questo film abbia fatto storia
    molto bello e lirico!,Biagio per me è un ottimo protagonista,un po meno Lilli, scene veramente suggestive! regia immensa! tra i migliori classici disney,dovrò rivederli tutti me ne mancano alcuni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quali ti mancano dei più vecchi? Tra i miei preferiti ci sono "La Spada nella Roccia", "Le avventure di Peter Pan", "La Carica dei 101" e "Dumbo".

      Elimina
  2. mi mancano Basil l'investigatopo e Taron e la pentola magica i miei classici preferiti sono quelli anni 90
    ma anche la sirenetta,Oliver e Company Red e Toby.
    ma quelli da te citati ce ne sono parecchi che mi piacciono..... cche ne pensi di lilly e il vagabondo2?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lilli e il Vagabondo 2 non l'ho mai visto, mi sono sempre rifiutato di vedere i seguiti dei film Disney fatti solo per guadagnare, limitandomi ad un paio di titoli come "Il Ritorno di Jafar" o "il Re Leone 2". Basil è carinissimo, soprattutto se conosci il personaggio di Sherlock Holmes, perché noti tutti i parallelismi. Oliver molto simpatico, Taron non l'ho mai visto nemmeno io.

      Elimina
  3. fai così: se hai del tempo libero guardati lilli e il vagabondo 2, tanto dura solo 50 minuti, a me non è piaciuto ma molti lo reputano un buon seguito,fatti la tua idea,il finale merita, ma per il resto è ripetitivo(almeno così mi è sembrato)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente penso che i seguiti Disney usciti per il mercato DVD non sono un granché, ma se riesco a recuperarlo me lo vedo. :) Tu invece recuperati i Classici che ti mancano, mi raccomando! ;)

      Elimina
  4. io i classici non li ho ancora recuperati quelli mancanti, chissà, se ti va bene ti cerco u link streaming funzionante di lilli e il vagabondo 2 ti risparmio la fatica. ma che ne pensi de il ritorno di jafar e il re leone 2?
    potresti scriverci qualcosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere io scrivo le recensioni dei film che vedo, ne parlo con un commento "a caldo" in modo da non creare post superficiali che parlino di cose ovvie e in maniera che la mia mente sia fresca di visione. Probabilmente quando li rivedrò scriverò una recensione anche di quei due. In ogni caso, per rispondere con un commento veloce, penso che siano molto carini come seguiti e che in Home Video funzionino bene, sempre meglio di Cenerentola 2, per dirne uno... :) Non ti scomodare per il link, credo di averne una versione da qualche parte, devo solo ritrovare il disco :)

      Elimina
  5. forse avrei dovuto scrivere questa cosa tempo ma ho visionato questo film 5 vollte, e avrei da dire qualcosa riguardo a Biagio,il mio personaggio preferito, oltre a essere leggermente egocentrico è anche uno "sciupafemmine" è sarà proprio questo a mettere a rischio la sua vita di coppia,fichè non incontrerà Lilli la "bimba",il suo vero amore, infatti sarà disposto a rischiare la sua vita per salvare la famiglia della sua amata
    ed è questo che secondo me rende Biagio uno dei migliori personaggi Disney,(non si può dire che sia un buono a tutti gli effetti,anzi un anti-eroe)
    forse sto enfatizzando troppo ma è solo un'opinione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sì, il classico bravo ragazzo che però deve ancora scoprirsi tale :)

      Elimina
  6. personaggio preferito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, dovrei rivederlo, ma mi piaceva Re Luigi perché in originale era doppiato dal grande Louis Prima.

      Elimina
  7. ehm....scusa ti sei confuso alla grande,parlavo di lilli e il vagabondo,mi pareva evidente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa, ma qui sono stati citati quasi tutti i film Disney XD

      Comunque personaggio preferito... Whisky

      Elimina
  8. ah ,e riguardo ai due protagoisti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credevo ti piacessero tutti,daa quel che ce scritto nella recensione

      Elimina
    2. Beh, ma quando tu mi chiedi "personaggio preferito" vuol dire "uno che ami più degli altri" no? :)

      Elimina
  9. a me Whisky non dispiace, avrei voluto che l'avessero approfondito

    già che ci sono: il sequel parla di Zampa il figlio dei due protagonisti che scappa di casa perchè si sente soffocato dalle troppe regole, nel mondo randagio stringerà amicizia con Buster,ex amico di Biagio,che ora considera un traditore, e anche Zampa incontrerà l'amorosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevo intuito una trama simile dal trailer. :)

      Elimina
  10. sta arrivando Frozen!! speriamo bene,Rapunzel mi era piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso che lo guarderò, non mi ispira per niente.

      Elimina